Sintomi generali

Sintomi generali

Sintomi generali della malattia di Crohn

 

I principali sintomi della malattia di Crohn sono rappresentati principalmente dalla diarrea e dal dolore addominale; tuttavia, essendo una patologia complessa e che può coinvolgere vari tratti intestinali, si può manifestare con numerosi e variegati sintomi in base al segmento intestinale coinvolto. Per tale ragione il tempo che intercorre tra l'insorgenza della sintomatologia e la diagnosi è variabile da paziente a paziente e fino a pochi anni fa era piuttosto lungo. Attualmente tale tempo si è ridotto grazie ad una maggiore conoscenza della malattia e ad un utilizzo precoce degli esami utili per porre diagnosi.

 

I sintomi che rappresentano la malattia di Crohn sono:

  • diarrea cronica persistente per più di 12 settimane, spesso notturna, associata a dolore addominale talvolta con feci di consistenza semiliquide o liquide (raramente con sangue che può essere presente soprattutto nella localizzazione colica della malattia, a volte con pus);
  • dolori addominali continui o crampiformi che si possono manifestare in maniera molto variabile, da un leggero fastidio a un dolore di forte intensità di tipo continuo e/o crampiforme simile al dolore in caso di appendicite dato che maggiormente si localizza al quadrante addominale inferiore destro, associati a volte nei casi più severi a nausea e vomito;
  • febbre persistente senza alcuna causa apparente (episodi in cui la temperatura è inferiore a 38°C);
  • stanchezza;
  • riduzione dell'introito alimentare indotto molto spesso dall’associazione pasto-dolore,
  • riduzione dell’assorbimento degli alimenti a seguito dell’infiammazione che coinvolge l’intestino tenue deputato all’assorbimento dei maggiori alimenti e vitamine con conseguente dimagramento.

 

La malattia perianale insorge quando è interessato l'ultimo tratto intestinale (retto-ano) e si può manifestare con dolore o perdite di fluidi vicino o attorno all'ano a causa dell’infiammazione o della formazione di alcune lesioni che dall’ano o dal retto si manifestano sulla cute circostante (fistole e/o ascessi).

 

Inoltre possono essere presenti numerosi altri sintomi e segni della malattia come afte orali, anemia con conseguente stanchezza, o altre manifestazioni al di fuori del tratto gastrointestinale, con coinvolgimento di altri organi quali occhi, articolazioni, fegato, cute.

 

 

Pagina precedente
COSA SONO
Pagina successiva
Diagnosi