Pancolite: di che cosa si tratta?

Pancolite: di che cosa si tratta?

12/21/2020 - 17:03

I pazienti affetti da rettocolite ulcerosa possono aver letto, nei referti di esami e visite, l'espressione "pancolite". Di che cosa si tratta? Partiamo col ricordare che la rettocolite ulcerosa, una delle malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI), è una condizione infiammatoria che colpisce esclusivamente il colon e il retto e che produce sintomi quali:

- dolori addominali;

- diarrea con presenza di sangue;

- dimagrimento.

Accanto ai sintomi percepiti dal paziente, la malattia causa una serie di alterazioni patologiche del colon (in particolare ulcere) che devono essere trattate farmacologicamente e, in alcuni casi, chirurgicamente per consentire al paziente una buona qualità di vita ed evitare complicanze spesso pericolose.

Quando il medico utilizza il termine pancolite vuole indicare che la patologia ha colpito tutto il colon e il retto e non solamente una parte di essi.

 

Come si classifica la rettocolite ulcerosa?

La rettocolite ulcerosa è infatti normalmente classificata sulla base della sua gravità e dell'estensione dell'infiammazione lungo colon e retto. In base alla gravità può essere definita lieve, moderata o grave in funzione dell'entità dell'infiammazione, che può essere più o meno superficiale e aver causato lesioni aftoidi e ulcere più o meno gravi.

 

Dal punto di vista dell'estensione, pur colpendo solo il grande intestino, la rettocolite ulcerosa è definita:

- proctite, quando l'infiammazione è confinata al retto;

- proctosigmoidite, quando l'infiammazione colpisce retto e sigma;

- colite sinistra, quando colpisce retto, sigma e colon discendente;

- colite estesa, quando riguarda retto, sigma, colon discendente e colon trasverso;

- pancolite, quando appunto l'infiammazione è estesa all'intero grande intestino, fino a comprendere anche colon ascendente e cieco.

 

 

Quali sono le cause della pancolite?

Le cause della pancolite e, in generale, della rettocolite ulcerosa non sono ancora del tutto chiare anche se è dimostrata nei pazienti affetti un'anomala attivazione del sistema immunitario che attacca il grande intestino producendo uno stato di infiammazione causa di danni alla mucosa.

Come succede per entrambe le MICI, quindi anche la malattia di Crohn, la pancolite e tutte le altre forme di rettocolite ulcerosa è caratterizzata da fasi di attività di malattia e fasi di remissione. La condizione è cronica ma può essere oggi ben controllata così da ridurre il rischio di danni al colon e al retto e da controllare la sintomatologia.

L'unico caso in cui la rettocolite ulcerosa può essere completamente guarita, anche nella sua forma definita pancolite, è quando la compromissione dell'organo è così avanzata da richiedere una colectomia totale, ovvero la rimozione chirurgica dell'intero colon e del retto con successivo confezionamento di una stomia, ovvero un'apertura nell'addome a cui è collegato un sacchetto per la raccolta delle feci.

 

 

Diagnosi della pancolite: colonscopia e biopsia

 

Va ricordato che per arrivare a una corretta definzione di rettocolite ulcerosa e, in particolare, di pancolite è sempre necessaria la colonscopia:

 

Colonscopia e pancolite

accanto agli altri esami e ai test di laboratorio (cioè esami del sangue e delle feci) questa metodologia diagnostica può consentire una diagnosi certa grazie all'esplorazione di retto e colon. Durante questa procedura, l'intero grande intestino è esaminato con lo scopo di valutare l'estensione dell'infiammazione lungo retto, sigma, colon discendente, trasverso ascendente e cieco.

L'esame si rivela inoltre fondamentale per asportare piccoli frammenti di intestino da sottoporre a biopsia.

Biopsia e pancolite

solo l'esame istologico infatti consente di accertare la natura del danno intestinale. La colonscopia con biopsie multiple permette poi di monitorare l'adeguatezza delle terapie e diagnosticare eventuali alterazioni che potrebbero essere indicative di un tumore del colon: l'incidenza di questa neoplasia, infatti, è maggiore nei pazienti con rettocolite ulcerosa e, in particolare, pancolite rispetto alla popolazione generale.

 

 

 

 

Fonti

Conrad K et al, "Diagnosis and classification of ulcerative colitis". Autoimmun Rev. 2014 Apr-May;13(4-5):463-6. doi: 10.1016/j.autrev.2014.01.028. Epub 2014 Jan 11. PMID: 24424198.

Eisenstein M. "Ulcerative colitis: towards remission". Nature. 2018;563(7730):S33. doi:10.1038/d41586-018-07276-2

La colite ulcerosa, Amici onlus, https://amiciitalia.eu/categorie/la-colite-ulcerosa

Rettocolite Ulcerosa: due studi internazionali mostrano una migliore remissione clinica e la guarigione delle mucose, Humanitas Research Hospital, https://www.humanitas.it/news/25111-retto-colite-ulcerosa-due-studi-inte...

Rettocolite ulcerosa. Segni e sintomi, Ibd Brescia, http://www.ibdbrescia.it/malattie-retto03.html

Settesoldi A., Rettocolite ulcerosa, Siccr, https://www.siccr.org/informazioni-generali/rettocolite-ulcerosa/

Shin DS et al, "Extensive Disease Subtypes in Adult Patients with Ulcerative Colitis: Non-pancolitis Versus Pancolitis". Dig Dis Sci. 2018 Nov;63(11):3097-3104. doi: 10.1007/s10620-018-5218-x. Epub 2018 Aug 25. PMID: 30145694.

Ungaro R, Mehandru S, Allen PB, Peyrin-Biroulet L, Colombel JF. "Ulcerative colitis". Lancet. 2017;389(10080):1756-1770. doi:10.1016/S0140-6736(16)32126-2

Walfish AE, "Colite ulcerosa", Msd Manuals, https://www.msdmanuals.com/it-it/casa/disturbi-digestivi/malattie-infiam...

 

 

 

Pagina successiva
Cos'è l'ileite terminale?