«FATTI PIÙ IN LÀ» DÀ SPAZIO ALLA TUA VOCE!

«FATTI PIÙ IN LÀ» DÀ SPAZIO ALLA TUA VOCE!

09/07/2021 - 10:44

Fatti piu in la - raccontaci“Fatti più in là – Allontaniamo insieme Malattia di Crohn e Colite Ulcerosa” è una campagna di informazione e sensibilizzazione sulle Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino (MICI), che dà voce a chi affronta ogni giorno le sfide quotidiane che queste patologie comportano, per mettere in luce bisogni e necessità dei pazienti.

Chi ha la Malattia di Crohn o la Colite Ulcerosa deve fare i conti con un ingombrante terzo incomodo. Una presenza indesiderata che s’insinua prepotentemente nella vita di tutti i giorni alterandone la normalità. 
Con “Fatti più in là”, insieme ad AMICI Onlus e a Ig-IBD (Italian Group for the study of Inflammatory Bowel Diseases), Janssen Italia vuole avvicinare il pubblico alla realtà delle MICI e far conoscere il loro impatto sulla vita, supportando i pazienti in un percorso di empowerment e di convivenza con la malattia.

Nel 2020 la campagna si è focalizzata sulla rappresentazione di Malattia di Crohn e Colite Ulcerosa come un terzo incomodo, interpretato da Rudy Zerbi, volto noto della TV, ironico e amato dal pubblico, che attraverso scene di vita quotidiana ha voluto porre l’attenzione su chi con un terzo incomodo davvero ingombrante, convive ogni giorno. Nella narrazione, ha raccontato al grande pubblico che cosa sono le MICI, quali sono i sintomi, e che cosa implicano per chi ne soffre.

Siamo pronti per la seconda fase della campagna “Fatti più in là” che si rivolgerà direttamente ai pazienti, raccogliendo le voci e le testimonianze di chi vuole raccontarsi e spiegare come affronta le sfide quotidiane legate a queste malattie. 

Tre nuovi ambassador ci accompagneranno in questo percorso, affrontando alcuni temi sensibili per la comunità e offrendo nuovi spunti e punti di vista.

A partire da questo momento le storie più importanti saranno quelle dei pazienti: STAY TUNED!

LE MICI

Due malattie simili, ma diverse, con un comune denominatore: appartengono ad un gruppo di patologie definite Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI) e costringono chi ne soffre a doversi destreggiare tra continui alti e bassi. La Malattia di Crohn (MC) e la Colite ulcerosa (CU) si presentano infatti con sintomi similari, nonostante i tratti dell’apparato gastrointestinale coinvolti siano differenti: la Colite Ulcerosa si presenta con tracce di sangue nelle feci e coinvolge principalmente l’ileo distale e il colon, mentre la Malattia di Crohn è caratterizzata da un tipico mal di pancia ed è circoscritta al colon-retto.
Sono entrambe croniche, ciò significa che chi ne soffre alterna fasi di remissione anche prolungate, caratterizzate da un relativo benessere, a periodi di riacutizzazione, che compromettono il normale svolgimento della vita.
Le cause di insorgenza delle MICI sono ancora da scoprire. Ciò che sappiamo è che sono malattie che presentano alla base un'alterazione di fattori genetici, immunologici, ambientali e infettivi.
Oggi, però, MC e CU, grazie ai progressi terapeutici, sono sempre più gestibili: le fasi acute possono essere tenute lontane e per un periodo sempre più lungo (lasting remission), con importanti benefici fisiologici e psicologici per i pazienti.

IL SUPPORTO DELLE ASSOCIAZIONI

Il nome della campagna «Fatti più in là» fornisce ai pazienti una promessa forte: oggi le MICI possono essere allontanate, il prima possibile, con le informazioni corrette, con il supporto dei clinici, le soluzioni terapeutiche a disposizioni e la vicinanza delle associazioni pazienti, che aiutano le persone a capire come si possa portare avanti una vita normale.

I PROGRESSI TERAPEUTICI

In prima linea nel trattamento delle Malattie Croniche dell’Intestino, Janssen Italia si impegna nell’area terapeutica fornendo soluzioni per i pazienti nel lungo termine, migliorandone così la qualità di vita. Insieme ad AMICI Onlus e Ig-IBD, Janssen ha l’obiettivo di far conoscere agli Italiani la realtà delle MICI e il loro impatto sulla vita, supportando i pazienti in un percorso di empowerment e di convivenza consapevole con la malattia. 

In collaborazione con: