Antibiotici in gravidanza e rischio di MICI per i nascituri

Antibiotici in gravidanza e rischio di MICI per i nascituri

06/14/2018 - 14:02

gravidanza e miciAttenzione all’utilizzo di antibiotici quando si aspetta un figlio, perché possono aumentare il rischio per i neonati di contrarre malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI). A mostrarlo è uno studio di un gruppo di ricercatori della NYU School of Medicine effettuato sui topi e i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Microbiology.

Lo studio 

I risultati dello studio si sono concentrati sul microbioma dell’intestino, cioè l’interazione tra l’essere umano e le specie batteriche che lo popolano e che si sono evolute nello stesso contesto, assumendo un ruolo nella digestione, nel metabolismo e nel sistema immunitario.

Molti studi hanno provato il legame tra i tassi di esposizione dei bambini all'uso di antibiotici, che sono aumentati negli ultimi decenni e l'incidenza di malattie autoimmuni come le malattie infiammatorie croniche intestinali, o MICI, che è anch’essa aumentata notevolmente.

I ricercatori hanno provato come gli antibiotici assunti dalla futura madre cambino il microbioma che il bambino erediterà dalla madre, con conseguenze a lungo termine.

“Le modifiche apportate al microbioma e dovute all’utilizzo in gravidanza degli antibiotici possono essere trasmesse attraverso le generazioni, dalle mamme alla loro prole”, sottolineano i ricercatori nello studio.

Per arrivare a questo risultato, il team ha inoculato il microbiota modificato attraverso l’esposizione ad antibiotici in topi gravidi. Nel confronto tra i cuccioli nati da topi normali e quelli nati senza la citochina antinfiammatoria Interleuchina 10, si è visto che in questi ultimi la tendenza a sviluppare una MICI è stata 55 volte superiore quando il microbiota era stato modificato. In pratica, hanno provato i ricercatori, i cambiamenti indotti dai farmaci nelle popolazioni microbiche nelle madri vengono trasmessi anche alla loro progenie. “Alla luce di questi studio, il già provato fattore ereditario nelle MICI può avere un ruolo molto differente rispetto a quanto pensato negli ultimi anni”, hanno commentato i medici del team.

A cura di Paola Perrotta

Fonti

Schulfer AF, Battaglia T Alvarez et al. Intergenerational transfer of antibiotic-perturbed microbiota enhances colitis in susceptible mice Nature Microbiology 2018; 234–242. doi:10.1038/s41564-017-0075-5

- Stearns JC, Simioni J, Gunn E, et al. Intrapartum antibiotics for GBS prophylaxis alter colonization patterns in the early infant gut microbiome of low risk infants Scientific Reports 2017; 7: 16527. doi:10.1038/s41598-017-16606-9